Catechismo

Catechismo 7-11 anni. Si suddivide in due momenti durante l’anno CatInv  con un incontro di gruppo una volta alla settimana e CatEst con approfondimenti su temi specifici riguardanti la fede. Sono previsti incontri anche per i genitori. Si usano i sussidi dell’Azione Cattolica Italiana per la preparazione degli incontri. Qui di seguito si spiega cosa si intende per CatEst.

CatInv

Viene fatta la scelta di utilizzare i percorsi proposti dall’Azione Cattolica attraverso l’uso delle guide per la programmazione degli incontri di catechismo nel tempo invernale (CatInv) con un incontro settimanale.

L’utilizzo di questi sussidi favorisce una catechesi esperienziale (tanto raccomandata da diversi documenti ufficiali della Chiesa), un percorso in sintonia con la liturgia che i ragazzi vivono in particolare alla domenica a Messa, un percorso di gruppo che li porta a sentirsi parte della comunità in cui vivono e della Chiesa.

I percorsi proposti, veicolano i contenuti dei catechismi della CEI, sono riconosciuti dai vescovi italiani come percorsi di Iniziazione cristiana e sono strutturati ponendo al centro i ragazzi, primi protagonisti dell’esperienza della fede, chiamati a fare scelte e passi quotidiani nella realtà che li circonda, integrando la fede negli ambiti in cui vivono ogni giorno.

 

CatEst: “Non il solito Grest”

Premessa

Il Gruppi Estivi ed i Campi Scuola appartengono da lunga data alle modalità con le quali le parrocchie attraverso gli oratori propongono ai ragazzi un percorso di crescita durante il periodo estivo; si può dire che queste proposte sono nate proprio dagli oratori per offrire un cammino in continuità con quello che viene proposto durante il periodo invernale. Con il passare del tempo altri enti educativi hanno preso ispirazione da questa esperienza positiva e hanno proposto nuovi percorsi estivi conformi alle proprie finalità, generando “confusione” a riguardo degli obiettivi e delle modalità delle attività proposte (Centri Estivi comunali, legati ad associazioni sportive, proposti da cooperative…) come se quello che si fa in Oratorio è la stessa cosa delle altre proposte perdendo così di vista il suo specifico. Si percepisce oggi la necessità di recuperare l’identità e le finalità delle proposte estive che la Parrocchia offre alla comunità attraverso l’Oratorio. Per questo viene fatta la scelta di modificare il nome della proposta da Gr.Est. a Cat.Est., non solo come atto formale per distinguerla da altri tipi di esperienze, ma cogliendo questa occasione per ripensarla e riprogettarla secondo le caratteristiche specifiche che questa attività si propone di avere. Il Catechismo, dunque viene visto all’interno di un itinerario annuale e si compone di due tempi: Catechismo Invernale (CatInv) e Catechismo Estivo (CatEst).

Il nome

“Cat” sta per catechismo: lo scopo e la finalità di questi giorni è quella della formazione alla fede cristiana cattolica attraverso molteplici attività. La presenza di un discreto numero di ragazzi provenienti da altre culture e religioni può offrire una opportunità importante per allargare l’orizzonte della conoscenza della propria fede attraverso lo scambio e il confronto. “Est” sta per estate: un tempo decisamente ideale per dedicarsi ad approfondire aspetti e temi che nel catechismo invernale (un’ora alla settimana) non è possibile sviluppare; un tempo in cui vivere fianco a fianco con i ragazzi per stringere con loro relazioni più significative.

La proposta

Il CatEst si struttura su cinque pilastri fondamentali:

1. Un tema generale condiviso con le parrocchie vicine per dare un senso di appartenenza alla Chiesa;
2. Un tema particolare tratto dai personaggi della Bibbia che costituisce l’approfondimento catechistico del tempo estivo;
3. Uno spazio per favorire il dialogo interculturale e interreligioso;
4. Uno spazio di incontro e di approfondimento con persone e associazioni utile a far crescere la voglia di conoscere le realtà presenti nel paese e nel mondo.
5. Un grande gioco che collega le giornate e che ha lo scopo di veicolare i valori che si vogliono proporre.

La preparazione

La progettazione del CatEst viene coordinata dal parroco con il sostegno di alcuni “esperti” che hanno il compito di coinvolgere attivamente i ragazzi di terza media (Stardust) e i giovani delle superiori (Road to the future).